Ford Fiesta: tutti i segreti dei nuovi interni | DESIGN

16 Marzo 2017 0


Alla Ford Social Home, la casa più social d'Italia presente allo spazio Bou-Tek di Milano, Ford ha portato in anteprima nazionale la nuova generazione di Fiesta. La location ha inoltre offerto la possibilità di poter discutere sul design degli interni direttamente con chi li ha "creati".

La  nuova generazione di Ford Fiesta rappresenta molto più che un nuovo modello per la Casa dell'Ovale Blu. Se all'esterno le modifiche estetiche possono far pensare ad un'evoluzione delle linee della precedente, è dentro che scatta la rivoluzione. Una rivoluzione che va oltre il semplice re-design fine a sé stesso: qui, ingegneri, ergonomi, designer hanno raccolto la sfida lanciata da Ford, realizzando un ambiente premium che offrisse agli utenti un'esperienza più elevata.

Il design degli interni della nuova generazione Fiesta è stato, infatti, sviluppato secondo un approccio olistico, ossia multidisciplinare, che ha permeato i momenti di studio dei progettisti ancor prima di trasformare in segno grafico le idee. Questo vuol dire che un team di designer e psicologi, al fine di ricreare un´ambientazione fluida e coinvolgente, ha trascorso centinaia di ore ad analizzare le abitudini relative all´esperienza di bordo e al modo in cui le persone interagiscono con la propria automobile, utilizzando strumenti tra i quali un avanzato software di tracciatura dello sguardo, oltre al più tradizionale ascolto dei feedback raccolti dai clienti.


Alla Ford Social Home, "la casa più social d'Italia" allestita da Ford presso lo spazio Bou-Tek di Milano, a spiegare come siano nati gli interni della nuova Fiesta c'era anche Amko Leenarts, Head of Global Interior Design di Ford:

Le persone impiegano in media solo 3 minuti per capire se un prodotto piace o no, e questo accade anche per la scelta dell´auto. Sin dal primo contatto con l´automobile, si creano delle connessioni che attivano i diversi sensi, grazie all´odore, al tatto delle superfici o al semplice rumore della portiera che si chiude, e spetta ai designer carpire l´importanza di queste sensazioni e influenzarle in senso positivo.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=66&v=JncxkslOxYI

Per disegnare gli interni della nuova compatta - che se la deve vedere con uno stuolo di concorrenti più agguerrite che mai -  i progettisti hanno lavorato sulla base dell´esperienza a bordo, ispirandosi al modo in cui le persone interagiscono con smartphone e tablet. A questo si aggiunge la questione sensoriale: ecco, dunque, che arrivano materiali morbidi al tocco, che eleva subito la sensazione di qualità superiore. Mentre, dal punto di vista "ludico", la gratificazione dell'utente arriva grazie alle ampie possibilità di personalizzazione a sua disposizione: i pack di personalizzazione rifletteranno inclinazioni e preferenze dei diversi possessori, dalle possibilità di scelta delle cuciture dei sedili alle varie alternative di materiali e colori per i rivestimenti. È possibile scegliere gli elementi decorativi della console centrale e del pannello strumenti, le rifiniture delle maniglie e dello specchietto retrovisore, disponibili in diverse tonalità di colore: Race Red, Yellow, Bohai Bay Mint, Deep Impact Blue e Chrome Copper.

Esperienza d'uso vuol dire anche prossemica (il rapporto con lo spazio che circonda l'utente) ed ergonomia: per questo è stato quasi dimezzato il numero di pulsanti, nonostante l´incremento delle funzioni, rendendo lo schermo centrale un pannello di configurazione dell´auto intuitivo e reattivo e un centro di gestione dell´intero sistema di infotainment, grazie al nuovo touch-screen capacitivo da 8 pollici; approccio che si manifesta anche sul volante, che ha più comandi pur essendo stato alleggerito nel numero dei pulsanti. Più funzioni, meno tasti: in sostanza, quello che è successo negli ultimi 10 anni con l'avvento degli smartphone.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=54&v=NktWbJyPazI

Questa operazione di "semplificazione" formale dei comandi arriva da uno studio approfondito degli spazi, ottenuto grazie anche ad un software di tracciatura dello sguardo, avvicinandoli all´orizzonte visivo del conducente, mentre il pannello strumento e lo schermo centrale sono stati sviluppati per mostrare le informazioni nel modo più immediato possibile.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 640 euro oppure da ePrice a 721 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini