Hyundai Accent: la compatta globale debutta a Toronto

16 Febbraio 2017 0


La quinta generazione della compatta globale di Hyundai è stata presentata in anteprima mondiale al Salone di Toronto, con carrozzeria hatchback e tre volumi e la nuova "cascading grille".

Debutta al Salone dell'Auto di Toronto, la più importante kermesse canadese, la quinta generazione della famiglia di compatte Hyundai. Sul mercato dal 1994, la Accent è diventato uno dei capisaldi della casa coreana, nonché uno dei modelli più venduti e conosciuti.

La nuova generazione, basata sulla piattaforma globale che ha dato la luce anche alla nostra Hyundai i20, presenta un design più maturo e sobrio, caratterizzato dalla nuova calandra "cascading grille" all'anteriore, affiancata da fari affusolati e dotati di luci diurne a LED. Di lato, la carrozzeria a tre volumi si fa più tradizionale, con il risultato di una fiancata più pulita e meno soggetta al passare del tempo. Dietro, i fari a "a freccia" sono caratterizzati dal pattern che abbiamo già visto sulle ultime Hyundai, tra cui i20 e Tucson, mentre il paraurti inferiore è alleggerito da un inserto in plastica nera.


Il nuovo telaio è ora più rigido e, insieme ad uno sterzo più preciso, consente alla Accent di quinta generazione di affrontare la guida dinamica senza timori, anche se la mission della vettura è quella di far viaggiare gli occupanti in modo confortevole e rilassato.

Sotto il cofano della versione nordamericana di Accent rimane il 1.6 GDI benzina a quattro cilindri aspirato da 132 CV e 161 Nm di coppia massima, un motore che è diventato più elastico grazie ad una coppia che interviene più in basso, consentendo riprese da 40 a 80 km/h e tra 80 e 120 km/h migliori rispettivamente di 0,2 e 1,3 secondi. La trasmissione è affidata ad un cambio a 6 marce, manuale o automatico: quest'ultimo è stato alleggerito di 2 kg rispetto alla versione precedente. In totale, la vettura consuma il 7% in meno.

Migliora anche la capacità di carico, specialmente in riferimento alla versione a 5 porte, che arriva a 616 litri (a livello del tetto) grazie anche ai 7 cm in più di lunghezza (da 4,11 metri si passa a 4,18 metri).


Le vere novità si vedono però negli interni e nei contenuti tecnologici, ora paragonabili ad un'auto del segmento C: la nuova Accent presenta una plancia rinnovata, con materiali di migliore qualità e accostamenti cromatici più piacevoli. Al centro della console debutta inoltre un display touch da 5 pollici con retrocamera, di serie fin dalla versione base, mentre le più accessoriate avranno a disposizione un display da 7 pollici con Apple CarPlay e AndroidAuto.

Per quanto riguarda la sicurezza attiva, debutta per la prima volta sulla gamma Accent il sistema di frenata di emergenza, che si serve di un radar frontale per frenare la vettura non appena viene identificato un ostacolo oppure quando ci si avvicina ad un'auto troppo velocemente.

Il debutto della Hyundai Accent berlina è fissato per l'autunno del 2017, mentre la hatchback seguirà nei primi mesi del 2018. Se l'arrivo della hatchback in Italia non ha senso (in quanto è già presente la i20), diverso è il discorso per la berlina, che potrebbe condfigurarsi come una valida rivale per la nostrana Fiat Tipo 4 porte. Anche perché gli uomini di Hyundai sostengono che il rapporto qualità prezzo della nuova berlina sarà "imbattibile".

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus è in offerta oggi su a 553 euro oppure da Amazon a 640 euro.
Apple Iphone 8 256gb Argento Silver è disponibile da puntocomshop.it a 790 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve