Ferrari, dalle origini alla 812 Superfast: la stirpe dei V12 di Maranello

16 Febbraio 2017 0

[caption id="attachment_168307" align="aligncenter" width="520"]


V12 Ferrari di una FF[/caption]

Tutti o quasi i marchi automobilistici hanno dei segni particolari che li distinguono in modo chiaro dal resto della concorrenza e quando si parla di Ferrari i V8 ed i V12 la fanno da padrone. L'ultima arrivata della Famiglia V12, la Ferrari 812 Superfast, monta il più recente sviluppo del motore V12 che arriva a sviluppare ben 800 CV a 8.500 giri/minuto. Roba folle considerando che di sovralimentazione qui non ce n'è manco l'ombra essendo il 6.5 litri un aspirato. Come dicevamo "V12" e "Ferrari" sono due concetti connessi da un legame solidissimo sviluppato nei decenni di storia del Cavallino rampante, la quale vanta annovera nomi impossibili da dimenticare.

Dalla Ferrari 166 alla F50

A dare il via alle danze ci ha pensato la 166 Inter, versione da strada della 166 sport che alla fine degli anni '40 correva sui tracciati delle prime gare del dopoguerra. Rappresenta la prima auto Ferrari ad essere stata prodotta per l'uso stradale in un totale di 37 esemplari nell'arco di due anni (1948-1950) ed è la capostipite dei motori V12. Il propulsore in quel caso arriva a malapena a 2.0 litri di cilindrata per una potenza massima di 115 CV, un dato che fa quasi sorridere se paragonato ai livelli attuali.


Avanti veloce agli anni d'oro della serie 250, entrata nella storia grazie soprattutto alla fantastica silhouette - e ai prezzi raggiunti tra i collezionisti - della 250 GTO. Ma come dimenticare la Europa, la GT Coupé o Cabriolet ed infine la Berlinetta (anche Passo Corto)? Tutte reinterpretazioni di un modello che rappresentò un salto in avanti nelle ambizioni di Enzo Ferrari: da creatore di auto da corsa adattate alla strada a produttore in serie di Gran Turismo di lusso.


Poi ancora la 365 GTB4 - nota a tutti come Daytona - e fino alla Testarossa e alla 512 BB che però avevano il 12 cilindri Boxer, quindi con il V12 a bancate di 180°, ma che non potevamo non includere in questo elenco. La cilindrata raggiunse in entrambi i casi quasi i 5.0 litri e la potenza era ancora sotto i 400 CV, 390 per l'Europa e 380 per gli USA, limite che fu superato però con la 512 TR che raggiunse i 430 CV.

Infine la F50 del 1995 che montava il V12, ovviamente alle spalle degli occupanti, con una potenza di 520 CV e la cilindrata di 4.7 litri. Nata per celebrare i cinquant'anni della Ferrari, quest'auto è quanto più vicino ad una Formula 1 fosse stato creato fino a quel momento o forse che sia mai stato creato dal Cavallino.

Nei 2000 arriva la Enzo

Poi la 550 e la 575M Maranello, che vedono tornare il V12 nella parte anteriore dell'auto, aprono il nuovo millennio con un contenuto tecnico e prestazionale di tutto rilievo per una vettura stradale. Ma è nel 2002 che viene presentata la Enzo, pensata per celebrare i sei decenni di attività Ferrari. Ancora V12, ancora potenza esagerata con 660 CV erogati dal 6.0 litri con bancate a 65°; inoltre il comparto freni poteva vantare, per la prima volta su una Ferrari stradale, l'uso di dischi carbo-ceramici sviluppati da Brembo ed il telaio era in fibra di carbonio e alluminio.


Negli anni recentissimi invece a tornare in auge sono state le quattro posti con la FF prima, la GTC4 Lusso e Lusso T successivamente, in cui hanno debuttato anche soluzioni inedite per una vettura in serie Ferrari come le quattro ruote sterzanti. Queste ultime usate su un'altra V12, la F12tdf che è un'evoluzione della F12berlinetta. E per ultima lasciamo la LaFerrari per ovvie ragioni: l'ultima arrivata della stirpe di auto che hanno fatto la storia del marchio, alzando nel contempo l'asticella nel riferimento alle prestazioni di un segmento, ormai noto come quello delle hypercar. Motore V12 da 800 CV a cui aggiungere i 163 di quello elettrico per un totale di 963 CV e prestazioni da vettura di Formula 1, anche in questo caso.

La sua versione scoperta, la Ferrari LaFerrari Aperta, è stata pensata per celebrare i 70 anni del marchio ed è la spider più potente di sempre mai creata da Maranello. La 812 Superfast è solo l'ultima della lunga serie di V12 che costella i decenni di storia Ferrari e già si vocifera sia l'ultimo aspirato che vedremo su una modenese. Un nuovo modello arriverà nei prossimi anni e lo scopriremo, per ora godiamoci l'ultima arrivata in attesa di vederla in azione.

Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, compralo al miglior prezzo da Media World a 499 euro.
Samsung Galaxy S8+ G955f 64gb Lte Viola Orchid Grey è disponibile da puntocomshop.it a 579 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve