Here e MobilEye, nuovo accordo per le mappe del futuro

30 Dicembre 2016 0


Una collaborazione tra Here e Mobileye permetterà di avere sempre maggiori dati dalle auto in circolazione, così da avere la massima precisione.

Con il passare dei mesi (e degli anni) il mercato che si sviluppa attorno alla tecnologia della guida autonoma - perché anche di questo si tratta - porta a nuove collaborazioni e consolidazioni. Mobileye e Here, due nomi che sentiremo spesso in futuro, hanno raggiunto l'accordo per la condivisione di informazioni sempre più dettagliate su mappe e punti di interesse. I dati raccolti dai sensori Mobileye verranno così usati da Here per avere maggiore precisione e offrire un servizio migliore.

Mobileye ha avuto una forte collaborazione con Tesla, che è stata interrotta nei mesi scorsi dopo l'incidente mortale che ha riguardato l'Autopilot dell'azienda di Elon Musk. Da allora L'azienda israeliana ha potuto portare avanti collaborazioni con BMW e Delphi, controllata da General Motors. Nokia Here invece è stata acquistata ancora dalla Casa bavarese con Audi e Mercedes, consacrandola come uno degli attori principali nel mapping del mondo dell'auto.


In particolare l'accordo tra Here e Mobileye porterà ad avere più informazioni per aggiornare il cosiddetto roadbook, sistema cloud che beneficia dei dati raccolti dalle auto in circolazione per conoscere al meglio l'ambiente circostante all'auto. Il risultato è una maggiore efficacia nel prevedere e reagire in caso di necessità, avendo piena conoscenza del luogo. Questi dati confluiranno in HD Live Map, una tecnologia sviluppata da Here che combina tre livelli diversi: la mappa vera e propria (comprensiva di segnaletica orizzontale e verticale), gli eventi dinamici (come il traffico) e l'analisi dei dati sullo stile di guida degli automobilisti.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani