Dodge Challenger GT AWD: performance integrale

07 Dicembre 2016 0


Dopo alcuni rumor mai confermati, Dodge presenta ufficialmente la variante a trazione integrale della muscle-car Challenger, dotata del 3.6 V6 Pentastar in abbinamento esclusivo al cambio ZF a 8 rapporti. Una sportiva da strapazzare su neve e ghiaccio.

Mancava un tassello alla Dodge Challenger per avere una gamma davvero completa e competitiva: dopo l'allargamento verso l'alto con le varianti SRT e Hellcat, non poteva mancare anche una versione da usare tutti i giorni, senza "scadere" nell'entry level. Una vettura più fruibile ma sempre divertente: la risposta sta nel mezzo e si chiama AWD, ossia trazione integrale.


La nuova Challenger GT AWD è dotata dello stesso sistema di trazione integrale della sorella a quattro porte Charger, che normalmente viene spinta dalle ruote posteriori e solo quando serve attiva il trasferimento della potenza anche all'asse anteriore. Sotto il cofano resta il pluripremiato 3.6 V6 Pentastar da 305 CV e 360 Nm di coppia massima, coadiuvato dal cambio ZF a otto rapporti con convertitore di coppia.

L'allestimento GT si distingue dalle altre versioni per i badge identificativi, uno spoiler posteriore, fari fendinebbia, cerchi in lega da 19 pollici e pneumatici all-season Michelin, mentre dentro arrivano i sedili ventilati (caldo e freddo) rivestiti in pelle Nappa, il volante riscaldato e il sistema uConnect con display da 8,4 pollici. Come optional c'è anche il pacchetto GT, che aggiunge ulteriori rivestimenti in pelle Nappa e alcantara, un volante sportivo e un impianto audio stereo con nove altoparlanti.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani