Ford: il simulatore di condizioni ambientali | video

25 Novembre 2016 0


Con la Weather Factory, Ford ha creato un simulatore ambientale di ultima generazione per ricreare condizioni estreme così da mettere alla prova i veicoli in sviluppo.

Il centro di simulazione ambientale di Ford, situato a Colonia, permetterà al produttore di sviluppare i suoi veicoli migliorando ulteriormente la qualità grazie a test con condizioni meteo di ogni tipo, avendo a disposizione piogge torrenziali, nevicate intense, vento con raffiche fino a 250 chilometri e temperature estreme, dai .40 ai 55 gradi, solo 1.7° C in meno rispetto alla temperatura più alta registrata al mondo, il tutto con tassi di umidità fino al 95%.

Tutto ciò permetterà di tagliare sui costi e ottimizzare i tempi di sviluppo, effettuando un "viaggio intorno al mondo" dal punto di vista delle condizioni meteo in sole due ore. Il centro sarà pienamente operativo alla fine del 2017 e permetterà di mettere alla prova fino a 9 veicoli contemporaneamente.L'impianto si estende su una superficie di oltre 5.500 metri quadrati, include due gallerie del vento per lo studio aerodinamico, 4 camere a temperatura controllata (3 in grado di effettuare i test di umidità) e un laboratorio per i test in altra quota. Il centro europeo si unisce a quello di Lommel, centro prove che include una pista per i test con fondo sconnesso da 80 chilometri con buche, dissuasori, avvallamenti e spaccature della strada.

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 879 euro oppure da ePrice a 997 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani