Triumph Street Scrambler: la nuova scrambler a EICMA | video

11 Novembre 2016 0

Gli inglesi di Triumph rispondono al proliferare di scrambler con la nuova generazione, questa volta basata su Street Twin. Triumph Street Scrambler si presenta così ad EICMA con tante carte da giocarsi per guadagnare le preferenze dei motociclisti.

Forte di un telaio dedicato, ammortizzatori posteriori più lunghi, manubrio largo e carchio anteriore da 19 pollici con Metzeler Tourance, Street Scrambler monta il 900 cc già provato sulla sorella "Twin" recensita qualche tempo fa.

Lo stile resta quello che ha contraddistinto le ultime "classiche" di Triumph, un look dalle linee pulite che resta ad oggi uno dei migliori esempi di serie su come nascondere le tecnologie moderne alla vista. Disponibile con sella passeggero o portapacchi posteriore in alluminio (in questo caso si possono rimuovere le pedane passeggero), Street Scrambler offre una sella bassa e l'eventuale kit di depotenziamento per la patente A2.


L'elettronica è quella già vista sulla nuova gamma: ride-by-wire, ABS disinseribile esclusivamente per la Scrambler così da adattarsi all'offroad e controllo di trazione disinseribile.

Ritornano poi il fanalino posteriore a LED, presa USB sotto la sella e strumentazione mista con display che informa anche su autonomia, livello carburante, consumi e indicatore di marcia. Optional il cavalletto centrale, manopole riscaldate, kit per cupolino, barre paramotore, presa di alimentazione ausiliaria e un catalogo di più di 150 accessori, senza contare quelli offroad sviluppati per la Scrambler. Qui troviamo ammortizzatori posteriori Piggy Back Fox regolabili in compressione e precarico o la griglia per il faro anteriore.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2