Ford dice addio alla strategia "OneFord"

31 Ottobre 2016 0


La strategia OneFord, che consisteva nell'offerta dello stesso modello (con qualche modifica) per ogni area di commercializzazione, è ormai superata, secondo il responsabile globale del Design di Ford Motor Company: d'ora in poi le Ford saranno personalizzate nei contenuti per ogni regione specifica. In Europa, per esempio, verrà dato ampio spazio al marchio Vignale.

Dite addio a Focus, Fiesta, Mondeo ed Ecosport così come le abbiamo conosciute finora. Secondo il responsabile del Design globale di Ford Motor Company, Moray Callum, la strategia OneFord ha ormai "raggiunto il suo picco" ed è destinata ad essere sostituita da una strategia più efficace per affrontare l'attuale situazione economica.

Una strategia giunta al limite


OneFord voleva dire "una Ford uguale in tutto il mondo", ed è quello che stiamo vivendo attualmente. Fiesta, Focus, Ecosport, Mondeo, Edge, Kuga, persino Mustang vengono vendute praticamente in ogni angolo del globo con modifiche minime per quanto riguarda allestimenti e, a volte, denominazione.

Secondo Callum, intervistato da Autocar, la strategia, pensata soprattutto per uscire dalla crisi finanziaria del 2008, non sarà abbandonata del tutto ma, piuttosto, aggiornata. I nuovi modelli in arrivo, spiega, saranno cuciti su misura per i mercati di riferimento, anche se manterranno le stesse basi meccaniche e parte dell'estetica. Questo verrà fatto per venire incontro alle esigenze dei vari mercati mondiali che, come testimoniano i numeri di vendita non proprio esaltanti del crossover Ecosport (pensato per l'India e il sud-America e proposto invariato anche in Europa), hanno messo in luce delle differenze abissali l'uno dall'altro.

Focus: base in America, premium in Europa


Il primo modello che farà parte della nuova strategia sarà la prossima generazione di Focus, l'auto più venduta al mondo nel 2015: la compatta, secondo Callum, è considerata un modello entry-level negli Stati Uniti, ma lo stesso non si può dire dell'Europa, dove mostri sacri come Golf, Astra, Megane e 308 hanno raggiunto livelli qualitativi altissimi. Per questo motivo, la Focus sarà la stessa ma, per quanto riguarda il modello USA, ci saranno meno contenuti rispetto a quello europeo. Questo vuol dire sospensioni semplificate e una dotazione di serie ridotta, anche se adeguata alla nomea della vettura e, soprattutto, al favorevole rapporto qualità/prezzo che da sempre contraddistingue le vetture dell'Ovale Blu.

Come per la Focus, anche la nuova generazione di Fiesta (in arrivo tra pochi mesi) arriverà in Europa con ambizioni quasi premium: non solo perché sarà proposta da subito anche nell'esclusivo allestimento Vignale ma anche perché dovrà distinguersi, per contenuti, qualità e design, dalla Ka+, pensata per chi bada al sodo.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 640 euro oppure da Amazon a 729 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini