Apple al lavoro su un sistema operativo per auto

27 Ottobre 2016 0


CarPlay non basta più, specialmente dopo che il progetto di una vettura progettata "in casa" è stato accantonato: il prossimo passo per Apple sembra essere un sistema operativo per autovetture, da vendere ai costruttori interessati.

Apple potrebbe non aver abbandonato del tutto il settore automotive dopo la notizia (mai confermata né smentita) dell'accantonamento del progetto Titan per una vettura autonoma "Designed in California". Secondo quanto riporta Automotive News, infatti, la casa di Cupertino avrebbe avviato lo sviluppo di un sistema operativo per automobili da vendere alle case automobilistiche.

Solo esperti del settore

Per raggiungere questo obiettivo, Apple avrebbe già reclutato una ventina di ingegneri di QNX, una società di BlackBerry con sede in Canada specializzata nello sviluppo di software per l'automotive, tra cui alcuni protocolli che regolano il funzionamento di Apple CarPlay e AndroidAuto, giusto per citare i più famosi.

A rafforzare questa indiscrezione c'è anche una dichiarazione di un ex dirigente di QNX, che afferma che Apple abbia chiamato a sé alcuni dei propri ingegneri a causa della loro esperienza nello sviluppo di sistemi operativi per automobili. Tra gli ultimi si è fatto spazio il nome di Derrick Keefe, ex dirigente dell'azienda canadese. Apple aveva già fatto acquisti da QNX in passato per il Project Titan: a luglio, per esempio, ha assunto l'ex CEO dell'azienda Dan Dodge come vice di Bob Mansfield, a capo dell'ambizioso progetto ora congelato.

Un'auto sempre più "smart"

Il nuovo sistema operativo, oltre ad occuparsi della gestione dell'interfaccia dell'iPhone all'interno della vettura, integrerebbe al suo interno tutte le funzioni delle vetture, tra cui strumentazione, ventilazione, taratura delle sospensioni elettroniche, gestione del software del motore e tanto altro.

Una cosa simile si è già vista con l'eterna concorrente, Google, che ha presentato lo scorso maggio la versione più recente di AndroidAuto, in grado di integrare all´interno dell´interfaccia di Android tutte le funzioni software e alcune hardware dell´auto, tra cui i dati sulla percorrenza del veicolo, l'infotainment, climatizzazione, il computer di bordo, i vetri elettrici e così via, sostituendo di fatto la strumentazione tradizionale della Maserati Ghibli utilizzata come base.

La scelta giusta per entrare nell'automotive?

La vera chicca del sistema operativo "Made in Cupertino" sarebbe la possibilità di gestire anche le funzioni di guida autonoma, sfruttando l'esperienza accumulata con Project Titan. Una soluzione che richiama quanto prospettato da Volkswagen con la sua I.D. Concept, una vettura a guida autonoma dotata di sistema operativo Linux. Staremo a vedere...

Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 295 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini