Guida autonoma, in UK iniziano i test a Milton Keynes

12 Ottobre 2016 0


A Milton Keynes, cittadina inglese nei pressi di Silverstone, è stato messo in strada un prototipo in grado di guidare da solo. Il primo test si è concluso dopo due Km di percorso nella zona pedonale della città, che ha permesso di raccogliere dati importanti sullo sviluppo della tecnologia driverless.

Mentre alcuni ipotizzano già varie difficoltà per la Gran Bretagna dopo la decisione di uscire dall'Ue, in UK si portano avanti con quella che sarà la prossima pietra miliare dell'automobilismo: la guida autonoma. Nel centro pedonale di Milton Keynes, una cittadina non lontana da Silverstone, è stata avvistata una Renault Twizy modificata per poter procedere in autonomia fino ad una velocità massima di 8 Km/h. Questo primo esperimento ha coinvolto molte aziende del settore tecnologico che puntano ad entrare nel business della guida autonoma, ma soprattutto a raccogliere dati fondamentali per lo sviluppo di prodotti all'avanguardia. Di Oxbotica, azienda inglese che vuole mettere a disposizione di ogni auto esistente un pacchetto per renderla autonoma alla guida, ve ne avevamo parlato con molto interesse in questo articolo.

Il nome del prototipo è LUTZ Pathfinder ed ha percorso circa 2 Km tra pedoni, ciclisti e ostacoli di vario tipo ed ha dato una prima idea di ciò che si troverà davanti un giorno un'auto a guida autonoma, specialmente in cittadine con una grande concentrazione di persone. Gli occhi della vettura sono sensori e LIDAR (Light detection and ranging) che permettono di avere una immagine più chiara e dettagliata dell'ambiente circostante, andando ancora oltre ai sistemi radar, mentre il software di gestione si chiama Selenium. Mentre gli USA sono, come spesso accade, in vantaggio sul discorso di sviluppo della tecnologia driverless, anche la Gran Bretagna vuole essere in vantaggio sulla concorrenza per sviluppare un giro di affari che secondo alcune stime varrà più di un miliardo di euro in dieci anni.

Il governo britannico intende portare sulle strade inglesi le prime auto a guida autonoma entro la fine del decennio e per fare ciò avranno bisogno di un forte sviluppo tecnologico. Quello di Milton Keynes è perciò solo il primo di un gran numero di esperimenti che vedremo in futuro, nella speranza di vederne qualcuno anche da noi. Del resto sarà una tecnologia che verrà sviluppata e implementata ed è anche interesse statale la sua implementazione, visto che in più di un'occasione le auto senza conducente potrebbero apportare benefici alla comunità.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, compralo al miglior prezzo da Amazon a 579 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS

Auto

Polestar 1: autonomia record per la prima coupé sportiva ibrida plug-in

Auto

Toyota Concept-i: a Tokyo la famiglia di elettriche con intelligenza artificiale

Kia

Anteprima Kia Stonic: la prova del B SUV coreano