Aprilia Tuono V4 1100: Euro4 per la MY 2017

12 Ottobre 2016 0


A chiudere l'elenco delle novità di Aprilia a Intermot ci pensa la Tuono V4 1100 RR e Factory, due versioni della naked sportiva derivata da RSV4.

Ormai le super naked sono una realtà da diverso tempo e, nel segmento, Aprilia Tuono V4 1100 propone l'unità derivata dalla superbike di casa, un motore ora Euro4 e forte di 175 cavalli. Migliorata per quanto riguarda sospensioni, freni e gestione elettronica, V4 1100 è la versione spogliata della RSV4 con un manubrio alto, adatta per la pista così come per la strada.


Aprilia Tuono V4 1100 RR si affianca alla Factory, modello più esclusivo con componenti presi in prestito dalla RSV4 RF per chi vuole il massimo delle prestazioni. In comune fra le due versioni ci sono tutte le novità di Aprilia per il 2017, a partire da Aprilia Performance Ride Control che propone un pacchetto con nuovo comando del gas full Ride-by-Wire, controllo di trazione regolabile in corsa senza chiudere il gas (8 livelli), controllo di impennata su 3 livelli (anch'esso regolabile in corsa), launch control (3 livelli), cambio elettronico Quick Shift in entrambe le direzioni con scalata a gas aperto, limitatore di velocità per la pit lane e cruise control.


In più il 2017 porta anche una maggior sicurezza grazie al Cornering ABS multimappa sviluppato con Bosch e in grado di ottimizzare l'intervento dell'ABS anche in curva. Il sistema lavora insieme al Rear Liftup Mitigation, l'anti-sollevamento del posteriore in staccata, ed è regolabile su 3 livelli o disattivabile, combinandolo così con una delle tre mappature del motore (Sport, Track e Race, tutte a piena potenza). Chiude l'elenco della sezione elettronica la strumentazione digitale a colori personalizzata nell'interfaccia e dotata di modalità diurna o nottura oltre alla V4-MP, piattaforma multimediale di Aprilia disponibile come optional e in grado di collegare la moto allo smartphone così da gestire nel dettaglio tutti i settaggi della centralina (oltre a permettere comandi vocali e telefonate).


Passando al motore ritroviamo il quattro cilindri a V di 65° che passa ad Euro4 senza perdere in potenza e si affianca al nuovo scarico e alla rinnovata centralina di controllo. Sospensioni e freni arrivano da RSV4 che presta quindi i dischi anteriori da 330 mm con pinze Brembo M50 monoblocco e pompa radiale e tubi in treccia metallica, posteriore da 220 mm con pinza Brembo a 2 pistoncini e forcella Ohlins NIX da 43 mm per l'anteriore (più leggera di 400 grammi della precedente).


Il posteriore presenta differenza a seconda della versione: Tuono V4 1100 RR monta il mono Sachs con piggy-back completamente regolabile mentre V4 1000 Factory propone l'ammortizzatore Ohlins con piggy-back, anch'esso completamente regolabile, e aggiunge l'ammortizzatore di sterzo sempre by Ohlins al posto del modello di Sachs della RR. La potenza del motore resta la stessa (175 cavalli a 11.000 giri) così come la coppia (121 Nm a 9.000 giri), i cerchi in lega d'alluminio da 17 pollici e il serbatoio da 18.5 litri. Cambia la gommatura posteriore dove la Factory monta un 200/55 al posto del 190/55.



0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e QuantumScape, joint venture per le batterie allo stato solido

Auto ibride 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

Volkswagen

Volkswagen T-Roc: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: recensione auto elettrica, consumi e autonomia | VIDEO