Oxbotica: nuovi test a guida autonoma in UK

19 Settembre 2016 0


Sotto le simpatiche forme di una Renault Twizy si nasconde il "cervellone" Selenium di Oxbotica, che si prepara ad effettuare dei test di questo veicolo a guida autonoma nel Regno Unito.

Si chiama Oxbotica ed è una società nata dall'Università di Oxford e specializzata nello sviluppo di software per la trasformazione di vetture tradizionali in auto a guida autonoma. Oggi, dopo aver diffuso alcune caratteristiche del proprio "cervellone", Oxbotica ha presentato al mondo la sua prima vettura autonoma prodotta "in proprio".

Una Twizy senza conducente


Si tratta di una citycar a due posti, realizzata sull'ossatura di una Renault Twizy ma più larga, per accogliere due persone in trasversale in tutta comodità. Il software, denominato "Selenium", è in grado di dialogare con l'hardware, costituito da sensori laser e telecamere, ed è caratterizzato dalla peculiarità di imparare strada facendo, migliorando la precisione e l'affidabilità con l'utilizzo dell'auto.

Paul Newman, professore all'Università di Oxford fondatore di Oxbotica, non nasconde di avere grandi ambizioni per questa vettura, citando addirittura Google come futuro concorrente della propria citycar a guida autonoma:

Amiamo quei ragazzi (di Google, ndr) perché hanno reso possibile il mercato delle auto autonome, presentandolo all'opinione pubblica come la vera concezione del futuro.

Un "cervellone" per "tutto ciò che si muove"


Il big deal di Oxbotica, comunque, sarà quello della fornitura della propria tecnologia Selenium a tutti i mezzi "in grado di muoversi", come auto, taxi, veicoli commerciali, carrelli elevatori, veicoli industriali: la forza del brand sarà dunque quella dell'installazione di sistemi di guida autonoma per tutti i veicoli e non solo la produzione di una specifica vettura senza conducente. Una strategia comune a diversi altre aziende, tra cui Delphi e Mobileye (che hanno raggiunto un importante accordo di collaborazione) e Nvidia.

Oxbotica ha ricevuto milioni di sterline di finanziamenti dall'Università di Oxford e da numerosi investitori, tra cui il Governo britannico: a breve queste piccole vetture laboratorio inizieranno i test nelle strade di Greenwich e Milton Keynes.

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 140 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS

Auto

Polestar 1: autonomia record per la prima coupé sportiva ibrida plug-in

Auto

Toyota Concept-i: a Tokyo la famiglia di elettriche con intelligenza artificiale

Kia

Anteprima Kia Stonic: la prova del B SUV coreano