Alfa Romeo e Abarth: il design piace ai tedeschi

19 Settembre 2016 0


I lettori della rivista tedesca auto, motor und sport hanno premiato il linguaggio stilistico di Alfa Romeo e Abarth: in particolare, hanno colpito la nuova Giulia, il restyling della piccola Mito e la recentemente rinnovata Abarth 595.

Che Alfa Romeo, con la Giulia, abbia intrapreso - finalmente - la strada giusta in quanto a design, è ormai una cosa chiara a tutti: la nuova berlina del Biscione è caratterizzata dal giusto mix tra sportività, eleganza e heritage del brand milanese, pur essendo moderna e adatta ai nostri tempi e, soprattutto, pensata per piacere fuori dai confini italiani.

Conferme e piacevoli sorprese


Non stupisce dunque che i lettori della rivista auto, motor und sport abbiano premiato la Giulia nella categoria delle vetture di media cilindrata in occasione del concorso Autonis 2016, uno dei più autorevoli in terra teutonica. La segmento D italiana è stata infatti votata dal 54,3% dei votanti, che hanno riconosciuto nella nuova berlina il meglio del design emozionale italiano. Alfa non vinceva il premio Autonis dall'ormai lontano 2010, quando Giulietta veniva proclamata vincitrice nella categoria delle auto compatte.

Stupisce invece la presenza nella rosa delle vetture vincitrici la Mito che, fresca di restyling ma comunque con 8 anni sulle spalle, si è aggiudicata il 59,3% dei consensi nella categoria delle vetture di piccola cilindrata. Le spiegazioni sono due: o i tedeschi sono stufi delle solite utilitarie francesi, giapponesi e tedesche oppure il design di Alfa Romeo, con le sue linee organiche e pulite, è la ricetta ideale per non stancare anche dopo molti anni.

Grandi speranze per il Biscione


Forse la seconda opzione è quella corretta: il brand italiano è stato eletto "Marchio di design dell'anno" con il 24,7% dei voti, un riconoscimento che non può che portare bene al presente e al futuro di un marchio che da questi modelli deve ripartire per tornare a splendere.

I premi per FCA non finiscono qui: nella categoria "minicar", Abarth vince il premio Autonis 2016 con la nuova 595, ripetendo il successo ottenuto dalla Abarth 500 nel 2008, con una percentuale di votanti del 56,5% che l'ha preferita alle altre citycar.

Un "papà" orgoglioso


A ritirare i quattro premi per FCA Klaus Busse (ironia della sorte, di nazionalità tedesca), Head of Design per la regione EMEA del gruppo italo-americano, che ha affermato:

Siamo grati e onorati per l'apprezzamento che gli appassionati di auto tedeschi stanno dimostrando verso il marchio Alfa Romeo. Ricevere questi riconoscimenti per il marchio Alfa Romeo, la Mito e la Giulia è, per noi del Centro Stile, un ulteriore incoraggiamento a continuare a portare nel mondo il design emozionale italiano.

e la soddisfazione è grande anche per il marchio dello Scorpione:

Siamo davvero felici per l'importante premio attribuito alla Abarth 595, un riconoscimento anche del lavoro di squadra dei designer del Centro Stile e dei tecnici Abarth che sono riusciti a produrre un perfetto equilibrio di design e prestazioni italiane.


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Phone Strikeshop a 589 euro oppure da Amazon a 659 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS

Auto

Polestar 1: autonomia record per la prima coupé sportiva ibrida plug-in

Auto

Toyota Concept-i: a Tokyo la famiglia di elettriche con intelligenza artificiale

Kia

Anteprima Kia Stonic: la prova del B SUV coreano