Volkswagen batte Toyota e GM nel primo semestre

29 Luglio 2016 0


Ogni anno si gioca la partita per il titolo di produttore più grande al mondo. Il primo semestre del 2016 vede in vantaggio Volkswagen.

Nonostante lo scandalo del dieselgate, il gruppo Volkswagen è riuscito a portarsi a casa una vittoria parziale, il titolo di produttore più grande al mondo per quanto riguarda il primo semestre del 2016. Sebbene sia presto per cantar vittoria, i tedeschi possono fregiarsi di questo riconoscimento grazie alla conferma dei dati di produzione, ben 5 milioni e 268.000 auto realizzate da gennaio a giugno 2016. L'avversaria più agguerrita resta Toyota che si ferma a 5.033.177 auto mentre "l'eterna terza", General Motors, non ha rilasciato ancora i suoi dati ma si sa per certo che sono inferiori.

Lasciando da parte la produzione e guardando alle vendite il risultato non cambia: il gruppo Volkswagen resta in testa con 5.199.000 auto, seguito da Toyota che ha piazzato 4.991.741 pezzi e General Motors che si accontenta di 4 milioni e 760.000 unità.

Il gruppo Volkswagen ovviamente deve i suoi risultati a tutta una serie di marchi raccolti sotto l'ala dei tedeschi: per il traguardo contano Audi, Lamborghini, Bentley, Bugatti, Porsche, Seat, Skoda e ovviamente Volkswagen auto. Il gruppo Toyota, invece, racchiude i brand Toyota, Lexus, Daihatsu e Hino.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 549 euro oppure da Amazon a 609 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video