Brexit: cosa cambia per le moto inglesi | Triumph e Royal Enfield

29 Giugno 2016 0


Brexit, l'uscita dell'Inghilterra dall'Europa, è il tema del momento. Dopo aver visto cosa succederà al mondo delle quattro ruote, è tempo di affrontare il discorso per le moto inglesi. Ovviamente è impossibile predire il futuro con precisione ma per analizzare la situazione bisogna partire dal produttore principale dell'UK, Triumph.

Premesso che le conseguenze si vedranno solamente fra qualche anno, da un minimo di due ad un massimo di dieci, Triumph ha comunque confermato che nel breve termine non ci saranno differenze. Questo significa che le moto prodotte "fuori casa" arriveranno comunque nel magazzino UK per poi essere smistate nei vari mercati. Il produttore ha comunque alcuni piani per minimizzare gli effetti della Brexit, tra cui l'ipotesi di un magazzino europeo dove fermare le moto destinate al mercato dell'Unione, così da non farle passare per quello centrale in UK.

La Brexit, però, non implica solamente il produttore inglese: Royal Enfield aveva ipotizzato di recente la possibilità di tornare a produrre le proprie moto in UK con l'impianto di Leichestershire (dopo l'abbandono nel 1970), sfruttando il Regno Unito come base delle operazioni per il mercato occidentale. Il produttore ha infatti grandi piani per la conquista del segmento delle medie cilindrate e l'Europa (e l'occidente in generale) sono una fetta importante. L'ipotesi dell'impianto produttivo in UK era nata proprio per avere una base dove migliorare l'assemblaggio, così da aumentare la qualità percepita dal cliente, e semplificare la distribuzione e la presenza sui vari mercati europei. Con l'uscita dell'UK, però, il Royal Enfield si trova di fronte ad un potenziale problema e potrebbe decidere di optare per un altro Paese.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, compralo al miglior prezzo da Amazon a 579 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS

Auto

Polestar 1: autonomia record per la prima coupé sportiva ibrida plug-in

Auto

Toyota Concept-i: a Tokyo la famiglia di elettriche con intelligenza artificiale

Kia

Anteprima Kia Stonic: la prova del B SUV coreano