FenSens: sensori di parcheggio collegati allo smartphone | video

24 Maggio 2016 0


Per chi rimpiange di non aver acquistato i sensori di parcheggio tra gli optional della propria vettura o per chi vuole aggiornare la dotazione di un'auto che non li prevedeva al momento dell'acquisto, ecco FenSens, un'idea che fa della semplicità il suo punto di forza.

Si tratta di sensori di parcheggio plug & play, in grado di essere davvero installati da tutti senza la necessità di portare l'auto in un'officina. Se con i sensori tradizionali, infatti, diventa necessario bucare il paraurti, installare l'hardware e collegare i vari cavi, con FenSens basta infatti un cacciavite che il produttore include già nel kit.


Si tratta infatti di un semplicissimo porta targa da sostituire a quello originale. All'interno della mascherina troviamo i sensori e le batterie e, terminata la semplice installazione, basterà scaricare l'applicazione per smartphone e sincronizzare il dispositivo con il nostro cellulare. I sensori hanno un raggio di 3 metri: appena un oggetto entrerà in questo raggio si avvierà automaticamente l'app con l'avviso uditivo e visivo. La batteria è in grado di garantire 5 mesi di autonomia e può essere rimossa per la ricarica in sole 2 ore.

Tutto questo a 150$ (99$ per i primi 1000 preordini), cifra sicuramente accettabile considerati i costi dei vari optional e la versatilità di questo sistema, adatto a tutte le auto e installabile senza alcuna conoscenza tecnica.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani