Google: un nuovo brevetto per la guida autonoma

30 Marzo 2016 0


La guida autonoma prosegue con lo sviluppo tecnico e tecnologico e sono molti i problemi da affrontare per insegnare alle auto come guidare e come affrontare qualsiasi situazione. Abbiamo già visto che le reti neurali sono la chiave per l'adattabilità ma, nell'attesa che si sviluppino maggiormente, l'auto va istruita sul maggior numero possibile di situazioni. Una di queste riguarda i fuochi di segnalazione (o razzi di segnalazione) che polizia e soccorsi utilizzano comunemente in strada, uno strumento efficace perché facilmente visibile dai conducenti e che permette di rendersi conto di una deviazione o della necessità di fermarsi causa incidente.

L'ultimo brevetto di Google riguarda proprio questo aspetto: richiesto a novembre, il brevetto è stato appena autorizzato e riguarda un sistema che combina videocamere, radar e LIDAR per monitorare la strada alla ricerca dei fuochi di segnalazione. La tecnologia di Google può identificare lo spettro dell'oggetto e la sua luminosità, determinando se si tratta di un fuoco di segnalazione o no.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso la guida completamente autonoma: l'auto di Google può già identificare i ciclisti e i loro segnali con le mani e riconoscimento di pedoni e animali è ormai una realtà diffusa sulle vetture più moderne. Restano da affrontare, però, tutti quegli ostacoli che potrebbero rappresentare un pericolo, come un ramo caduto da un albero ad esempio. L'auto dovrà distinguere se la comparsa nella carreggiata di un oggetto rappresenta un pericolo o meno e scegliere quindi se effettuare una manovra evasiva (come nel caso del ramo) o proseguire nella corsia, ad esempio in caso di una massa d'acqua sollevata da un veicolo nella carreggiata opposta.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 584 euro oppure da Amazon a 639 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2