Toyota Prius Plug-in Hybrid: debutto a New York

23 Marzo 2016 0


Toyota svela al Salone di New York la versione "con la spina" dell'auto ibrida per eccellenza. Per l'occasione, la Prius Plug-in Hybrid si concede modifiche estetiche che la rendono sempre più simile alla sorella a idrogeno Mirai.

Toyota ha svelato le prime immagini e informazioni ufficiali dell'atteso nuovo modello della famiglia Prius. Come vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, la "meraviglia meccanica" di Toyota per il Salone di New York (che apre oggi per la stampa) è proprio la variante plug-in, denominata da Toyota Prius Plug-in Hybrid, della quarta generazione della Prius. La seconda generazione della innovativa Toyota PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) offre un significativo incremento dell'autonomia, della potenza e della velocità nella modalità EV a zero emissioni.


Dalle immagini ufficiali è possibile notare che, come abbiamo potuto vedere sull'immagine teaser di quache giorno fa, la nuova variante della Prius porta in dote numerose modifiche estetiche, tanto importanti che si potrebbe quasi parlare di restyling e che, a dirla tutta, correggono le forme un po' azzardate della Prius "liscia", attingendo a piene mani dalla berlina a idrogeno Mirai. Nuovo è il frontale, con dei gruppi ottici a LED orizzontali e sottili (con tecnologia adattiva del fascio luminoso in base alla velocità dell´auto), luci diurne verticali e una calandra a X. Al posteriore, i fanali a sviluppo orizzontale lasciano il posto ad un'unica fila di led che avvolge l'intero secondo lunotto sul portellone, con un'impostazione che ricorda molto il design di Honda. Il tutto per rispondere alle richieste dell'aerodinamica (doppio vetro del lunotto posteriore, prese d'aria anteriori attive), che permettono di raggiungere un Cx pari a 0,24. L´utilizzo di acciaio ad elevata elasticità nella scocca, di alluminio nel cofano e - per la prima volta in un´auto di serie - di CFRP (Plastica Rinforzata con Fibra di Carbonio) nel portellone, hanno permesso di ridurre al minimo il peso.

Sul tetto fa il suo debutto un nuovo sistema di ricarica solare con batteria dedicata, in opzione.


Modifiche ancora più evidenti sono state riservate agli interni, con una plancia completamente ridisegnata, che accoglie uno schermo LCD da 11,6 pollici, con un posizionamento simile a quello visto su Tesla Model S e Model X, in aggiunta all'Head Up Display e alla possibilità di ricaricare wireless il proprio smartphone.


Per quanto riguarda la parte tecnica, la nuova Prius Prime si dota del classico 1.8 benzina a ciclo Atkinson, con cambio CVT a variazione continua, unito ad un motore elettrico potenziato, con batterie agli ioni di litio da 8,8 kWh (a differenza di quelle al nichel della Prius "classica") che garantiranno un´autonomia di 50 km e una velocità massima di 135 km/h in modalità EV. I consumi sono di gran lunga inferiori al modello precedente, stimati intorno ad 1,4 l/100 km nel ciclo di omologazione europeo - la migliore efficienza nei consumi di qualunque altra ibrida plug-in - ed emissioni di CO2 di appena 32 g/km.

Il nuovo sistema PHEV riduce al minimo l´utilizzo del motore termico, anche durante le accelerazioni repentine o in caso di attivazione del riscaldamento nei mesi invernali, attraverso l´adozione di un dispositivo che riscalda la batteria e ne migliora l´efficienza con le temperature più rigide, e grazie al primo sistema al mondo di climatizzazione con pompa di calore ad iniezione di gas. Per ricaricare il pacco batterie occorrono circa 2,3 ore in Mode 2 (Mennekes) con un´uscita a 230 V, nonostante la maggiore capacità della batteria.

Dal punto di vista della sicureza, Toyota Prius Plug-in Hybrid dispone del Toyota Safety Sense Plus, che include il Lane Departure Alert con Steering Assist; Full Speed Adaptive Cruise Control con tecnologia Full Stop, oltre al Blind Spot Monitor e il Rear Cross Traffic Alert.

Concepita per soddisfare le esigenze dei clienti in cerca di un ibrido che garantisca maggiore autonomia in modalità puramente elettrica, la nuova Prius Plug-in sarà disponibile in tutti i paesi entro la fine dell´anno.

Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, in offerta oggi da Tiger Shop a 408 euro oppure da Amazon a 459 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2