Pininfarina: a Ginevra con la H2 Speed

02 Marzo 2016 0


Pininfarina va oltre le più rosee aspettative, presentando a Ginevra una concept car alimentata ad idrogeno.

Come anticipato negli scorsi giorni, Pininfarina, il carrozziere italiano che da poco orbita nella galassia del colosso indiano Mahindra&Mahindra, ha portato a Ginevra un interessante studio di un'auto da corsa alimentata ad idrogeno.

H2 Speed è la visione innovativa di Pininfarina di un´auto da pista ad alte prestazioni basata su una rivoluzionaria tecnologia a idrogeno fuel cell sperimentata da GreenGT, società franco-svizzera che dal 2008 progetta, sviluppa e realizza sistemi di propulsione puliti e sostenibili. Il progetto è rivolto agli appassionati della velocità e dell´innovazione attratti, al tempo stesso, dall'esclusività tipica di un veicolo di design Pininfarina prodotto in serie limitata.

Il design di questa concept è di chiara ispirazione racing, con una carrozzeria bassa, spoiler e paraurti rasoterra, motore centrale con abitacolo tutto avanti, enorme alettone posteriore. Dettagli estetici di grande in patto sono la fiancata, scavata per ragioni aerodinamiche e arricchita da un inserto in nero opaco e le pinze dei freni di colore giallo lime, tinta che caratterizza anche l'alettone ed altri particolari estetici e non.


A metà strada tra il prototipo da competizione e la supercar di produzione, H2 Speed è la prima auto da pista a idrogeno ad alte prestazioni al mondo: questo grazie alla tecnologia `Full Hydrogen Power´, un potente gruppo motopropulsore "elettrico-idrogeno" fuel cell.

Con prestazioni da vera hypercar: 503 CV di potenza, per una velocità massima di 300 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi. Notevole anche la rapidità di rifornimento, sconosciuta alle elettriche tradizionali: il pieno di idrogeno può essere fatto in soli 3 minuti. Così la descrive il Presidente dell'azienda Paolo Pininfarina:

Questo concept è una sintesi di tecnologia, sostenibilità, armonia, flusso aerodinamico e, soprattutto, velocità. Ed è anche il modo migliore per confermare il ruolo di Pininfarina quale vessillo dei valori estetici del design italiano nel mondo e per rafforzare il suo marchio, vero carattere distintivo dell´Azienda

Nello stand Pininfarina, accanto alla H2 Speed, è presente anche uno dei modelli più significativi di Pininfarina, la Sigma Grand Prix del 1969: un'auto innovativa per la Formula 1 di quegli anni, con soluzioni avveniristiche e diventate oggi di uso comune, come i serbatoi di sicurezza ed il sistema antincendio di bordo.


La presenza della Sigma a Ginevra è il chiaro messaggio di Pininfarina alla concorrenza: non ci limiteremo a ricarrozzare modelli esistenti, ma continueremo ad innovare come nel più glorioso passato.

Non vi sembra di averlo già sentito riguardo alla Italdesign GTZero?

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 670 euro oppure da ePrice a 749 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Opel

Opel Combo Life: multispazio tech tutto da vivere | Prova in anteprima

Renault

Dacia Duster: ritorna la versione a GPL | Prezzi da 13.350 euro