BMW ConnectedDrive, a Ginevra la ricerca di parcheggio automatica

12 Febbraio 2016 0


Dopo averlo presentato a Detroit a metà 2015, BMW porterà a Ginevra il suo sistema di ricerca del parcheggio predittivo. Uno strumento importante per chiunque passi molto tempo in auto macinando chilometri in città ma anche solo per ottimizzare il tempo necessario a trovare un posto auto libero.

Quanto tempo impiegate nella ricerca del parcheggio? Se vivete in una grande città e non avete un box privato probabilmente molto. BMW ha pensato di elaborare un sistema di algoritmi che permette di ottimizzare la ricerca del parcheggio e ridurre il tempo necessario a trovarlo. I dettagli erano già stati anticipati a metà 2015 quando, equipaggiando una i3, era stata presentato il primo prototipo del Dynamic Parking Prediction che ora ci apprestiamo a trovare in veste definitiva al Salone di Ginevra (3-13 marzo).


In realtà, grazie alla diffusione del sistema ConnectedDrive, gli algoritmi saranno raffinati con il passare del tempo in modo da renderli sempre più efficaci. Durante la fase di sviluppo del prototipo, BMW ha provveduto a mappare digitalmente i parcheggi e ha utilizzato una flotta di test con migliaia di auto in grado di generare dati (anonimi) sull´utilizzo dei parcheggi, sia in "ingresso" che in uscita oltre che per le varie fasi di ricerca del posto libero. Per il funzionamento, l´algoritmo prende in considerazione la città dove si sta cercando il parcheggio, le opzioni dell´area dove ci troviamo e il numero di posti disponibili e di autisti in cerca di un posto. In questo modo si ottimizza non solo il tempo di ricerca ma anche il "traffico" generato dalla ricerca di un posto.


Un bello strumento che aspettiamo di vedere su strada per testarne il funzionamento ma, che se si dovesse rivelare efficace, renderebbe più facile (e meno stressante) per tutti l'uso dell'automobile. Al di là delle considerazioni e degli scetticismi, lo sviluppo di tecnologie basate sulla condivisione di dati tramite sistemi di Cloud, conferma la direzione che nei prossimi anni vedremo prendere alle Case di tutto il mondo e che è già stata largamente anticipata negli ultimi mesi.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO