Auto a guida autonoma: agli italiani non piace

14 Luglio 2015 0


Febbre da auto a guida autonoma? Sembra di no, almeno a giudicare da una ricerca condotta da Autoscout24. Il portale dedicato all'usato, infatti, avrebbe raccolto dati secondo i quali agli italiani (in misura maggiore rispetto agli europei comunque restii) non piace l'idea di un'auto in grado di guidare senza il pilota.

L'indagine mostra come solo il 14.9% degli intervistati è disposto ad accettare la guida autonoma mentre gli altri sono restii, persino a fronte di un ipotetico risparmio sull'assicurazione auto in caso di utilizzo di veicoli automatici.

Cause dello scetticismo sono sia la scarsa fiducia in un sistema che prevede di spostare il controllo dal pilota al computer, sia la volontà di mantenere il "piacere della guida"che influisce per il 15% per le donne e sale al 18.4% per gli uomini. Per gli intervistati, infatti, il tempo in auto è un piacere...ovviamente se si escludono le sempre crescenti situazioni di traffico.

Tale affermazione è confermata anche dagli ultimi dati sulla diffusione dei cambi automatici che, in Italia, restano ancora una tecnologia poco diffusa sebbene disponibili su un'ampia gamma di modelli di ogni classe e segmento, dalle sportive alle city-car. Infine, dai dati, emerge che gli uomini sono più aperti alla guida autonoma rispetto alle donne.

Sarà vero? Voi cosa ne pensate della guida autonoma?

Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 394 euro oppure da Amazon a 442 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Opel

Opel Combo Life: multispazio tech tutto da vivere | Prova in anteprima

Renault

Dacia Duster: ritorna la versione a GPL | Prezzi da 13.350 euro

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria