SsangYong Tivoli: il primo contatto di HDmotori.it

22 Maggio 2015 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

SsangYong grazie all'arrivo di nuove energie, e nuovi capitali, derivanti dalla fusione con la casa indiana Mahindra,si presenta nel segmento che sta guidando il mercato, i Crossover/SUV compatti, con un modello caratterizzato da una piattaforma inedita, nuova carrozzeria e due nuovi motori: il SsangYong Tivoli

La novità firmata SsangYong prende il nome da Tivoli, la cittadina nei pressi di Roma famosa per lo stile. Conosciuta in tutto il mondo per il patrimonio culturale e le bellezze paesaggistiche, la città ospita i giardini di Villa d´Este, già fonte di ispirazione per altri luoghi, come i Tivoli Gardens di Copenhagen.


Basato sulla filosofia progettuale di SsangYong; improntata alla realizzazione di veicoli "eccellenti, robusti, speciali", SsangYong Tivoli fonde sapientemente grande design e caratteristiche di praticità e comodità, in linea con i gusti e le esigenze dei clienti europei; attenti allo stile ma anche in cerca di forma e funzione.

La vettura ha fatto il suo debutto internazionale al Salone di Ginevra lo scorso marzo, e SsangYong Tivoli con motorizzazione benzina sarà in vendita in Europa e nel resto del mondo a partire da giugno. La produzione della variante diesel e 4 ruote motrici partirà da luglio e sarà in vendita nel mese di settembre. Nel mercato italiano è disponibile anche una versione bi-fuel benzina e GPL. I motori sia benzina che diesel (con potenze di 128 e 115 Cv rispettivamente) sono 1.600 cc Euro 6, accoppiati a trasmissioni manuali e automatiche (entrambe a sei marce) e trazioni anteriori e AWD.


Per massimizzare poi la guidabilità in tutte le condizioni è presente il sistema Smart Steer, che permette di selezionare la risposta al volante in funzione di tre diverse impostazioni: Sport, Normale e Comfort.

Tivoli viene offerta con massimi livelli della sicurezza: attiva e passiva. Sospensioni posteriori multilink, sette airbag di serie e l´uso di acciai speciali, formati a caldo, per fornire ulteriore protezione agli occupanti posizionano SsangYong Tivoli ai vertici della categoria in Europa

Proprio sulle strade nei dintorni della "città eterna" HDmotori ha avuto l'occasione di provare la nuova SsangYong Tivoli con motorizzazione 1.6 benzina.

Sul lato Estetico la Tivoli è una di quelle vetture d'impatto, che, come molte orientali, o piace o non piace, ma di sicuro non passa inosservata, soprattutto nel caso delle sgargianti combinazioni bi-color che ne valorizzano ancor meglio le moderne linee tese e muscolose.


Salendo a bordo è accogliente, sia per quanto riguarda l'abitabilità, con spazio a disposizione in ogni direzione anche per driver più abbondanti (con l'unico neo nella assenza della regolazione in profondità del volante); ma anche per le positive sensazioni di qualità nell'abitacolo, che non si aspetterebbero da un auto di questa fascia di prezzo. Materiali e assemblaggi si confermano all'altezza della concorrenza europea anche in marcia, dove si gode di una rumorosità ridotta e di un comfort adatto anche ai lunghi viaggi. Generoso  anche lo spazio per i bagagli che arriva a offrire 423 litri di capacità.

Buono il comparto sospensivo, dal giusto compromesso tra assorbimento delle asperità stradali (sempre smorzate anche acusticamente) e controllo del rollio; convince anche lo sterzo con le tre efficaci regolazioni di servoassistenza. Meno soddisfazioni vengono invece dal motore, il millesei benzina infatti è scarso in termini di coppia (solo 160 Nm erogati a quasi 5 mila giri); senza ogni dubbio il diesel (con i suoi 300Nm a 1500 giri) è la scelta migliore. Fa storcere il naso anche il cambio automatico a 6 marce, non tanto per la velocità ed il comfort in cambiata, quanto per l'intelligenza nella gestione del cambio marcia che, anche a causa della penuria di coppia, avviene frequentemente e in momenti sbagliati.


Per quanto riguarda i prezzi la SsangYong Tivoli è in vendita con un listino che parte dai 15.950 euro della entry-level con motorizzazione benzina: Start Tivoli, e, passando per i 19.600 EUR richiesti per la  Go Tivoli Diesel, arriva fino a 28.350 euro della combinazione più equipaggiata della gamma: Be Tivoli Diesel con Hot Visual (comprensivo di: Interno in pelle rossa - Plancia / Volante / Rivestimento portiere con inserti rossi - Tappetini abitacolo con cuciture rosse - Interno cielo nero - Ambient Lights - Sedili anteriori riscaldabili - Bracciolo posteriore - Fari Xenon - Smart key - Retrovisori esterni ripiegabili elettricamente con indicatori di direzione integrati - Tetto apribile), cambio automatico e trazione integrale (entrambi proposti a 1.800 EUR ciascuno).

In conclusione possiamo definire la Tivoli un equilibrato crossover compatto, adatto soprattutto a chi cerca una vettura con guida rialzata, spaziosa, che si distingua dalle concorrenti più blasonate senza sfigurare nella qualità e sia adatta ad uno stile di guida tranquillo e confortevole ma senza velleità sportive. La SsangYong Tivoli rispetta questi requisiti ma soprattutto si presenta con un biglietto da visita che ha come punto di forza il prezzo!


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani