MotoGP: la seconda di Lorenzo!

18 Maggio 2015 0


A Le Mans splendida vittoria di Jorge Lorenzo. Doppietta Yamaha con Valentino Rossi al secondo posto. Sul podio anche Andrea Dovizioso. Disfatta Honda: Marquez è quarto, Pedrosa cade e chiude 16°. Spettacolare il duello tra Iannone e Marquez.

La MotoGP continua a farci sognare, regalandoci una gara più bella dell´altra: anche questo quinto round in terra francese è stato a dir poco entusiasmante.

Doveroso applauso per Jorge Lorenzo che sembra essere davvero ritornato quel grande campione che negli anni passati avevamo conosciuto: il maiorchino della Yamaha ha conquistato la sua seconda vittoria consecutiva e si è rilanciato nella classifica iridata salendo al secondo posto alle spalle di Rossi.

Lo spagnolo sul circuito Bugatti ha dominato: partenza fulminante, primi giri impressionanti con un ritmo da qualifica e poi ha costruito un vantaggio tale da terminare la gara da solo, senza commettere alcun errore. Il "Porfuera" all´ultimo giro si è concesso anche il lusso di salutare il pubblico prima del traguardo e ha chiuso con 3"8 sul compagno di squadra.


A Le Mans la scena è stata dominata dalla Yamaha, grazie al fantastico secondo posto di Valentino Rossi ottenuto con una gara magnifica. Sabato ho incontrato il papà Graziano che, dopo il 7° tempo ottenuto nelle qualifiche, diceva "deve darsi una svegliata"...e la svegliata in gara l´ha data ai suoi avversari: è partito bene e nei primi giri ha dato vita all´ennesimo show, fatto di staccate incredibili e di sorpassi che solo il "Dottore" è capace di fare. Quello su Marquez, per esempio, è stato proprio meraviglioso, ma non solo quello: dopo un weekend difficile con una moto che non gli dava la necessaria fiducia e che non gli aveva mai consentito di entrare nei primi cinque nelle libere e nelle qualifiche, in gara è stato autore di una progressione incredibile, che lo ha visto mettere ko tutti i suoi avversari, fino ad agguantare un secondo posto molto prezioso.


Merito anche della capacità di reagire del grande campione e del suo team, che dopo un warm up deludente hanno stravolto la M1 e in gara Rossi andava proprio forte, tanto da riuscire a firmare anche il record sul giro. E´ anche l´unico pilota ad essere sempre salito sul podio in questi primi cinque round della stagione e rimane il leader del Campionato, con 15 punti sul compagno di squadra.

E´ ritornato sul podio anche Andrea Dovizioso: dopo la delusione di Jerez ha conquistato un terzo posto importante per la Ducati, che ha confermato la competitività della GP15. Peccato per quel calo di grip degli pneumatici che ha sofferto nelle ultime fasi e che non gli ha consentito di giocarsela alla pari fino al traguardo, ma va bene così, grande "Dovi".


Ora il grande talento forlivese in classifica ha solo 4 lunghezze di distacco da Lorenzo,  Marquez è ancora dietro e gli ha "rubato" altri 3 punti,

Proprio Marc Marquez è stato il grande sconfitto del weekend transalpino: dopo la pole position del sabato in molti pensavano avrebbe replicato la vittoria del 2014 e invece è stata una gara da dimenticare per il campione del mondo in carica. Lo spagnolo della Honda è scattato male al via, non sfruttando così la pole, poi è andato subito largo alla prima chicane, poco dopo ha commesso un altro errore che lo ha tagliato definitivamente fuori dalla lotta per il podio, con un "lungo" che gli ha fatto perdere posizioni e lo ha costretto a rimontare e, nel finale, è stato protagonista di un duello strepitoso con Andrea Iannone per il quarto posto. Ma c´era qualcosa di strano nel comportamento della sua Honda, dovuto a una scelta sbagliata di gomme, con temperature ben diverse da quelle del mattino nel warm up, dove lo spagnolo era andato velocissimo. Marquez aveva molti problemi con l'anteriore, con poca aderenza, e il resto lo ha detto la gara.


La battaglia dello spagnolo con il portacolori della Ducati, come si dice, è valsa il prezzo del biglietto: che spettacolo, hanno fatto staccate incredibili, hanno messo le ruote anche dove di solito non si dovrebbe, prendendosi grossi rischi, e hanno fatto sorpassi e controsorpassi da antologia. Se non avete visto la gara, se potete, guardatevi una replica in questi giorni, oppure andate su YouTube e sicuramente troverete le immagini spettacolari di questo duello che il nostro Iannone ha affrontato con una spalla sinistra ancora dolorante dopo la caduta nei test al Mugello. E´ vero che l´adrenalina fa miracoli ma al traguardo erano lacrime vere quelle del pilota italiano, che ha conquistato un quinto posto che merita tutto il nostro rispetto.

Tra i team satellite grande weekend per il Monster Yamaha Tech3, che davanti al pubblico di casa hanno colto il sesto e settimo posto rispettivamente con Bradley Smith, spettatore privilegiato della battaglia tra Marquez e Iannone, e Pol Espargarò.

Ottimo anche il fine settimana del team Pramac Racing, con l´ottava posizione di Yonny Hernandez e il  nostro bravo Danilo Petrucci che ha chiuso la top ten.

Tra le loro due Desmosedici è arrivato al traguardo Maverick Viñales, per Suzuki Ecstar che ha dovuto incassare il primo ritiro della stagione per Aleix Espargarò per un problema alla frizione alla GSX-RR, dopo la sua spaventosa caduta nelle prove libere.

Nelle "Open" ha vinto l´ex iridato Nicky Hayden: con la sua Honda ha regalato l´11° posto assoluto al team Aspar MotoGP, battendo l´idolo di casa Loris Baz (Athinà Forward Racing) e Hector Barberà (Avintia Racing).


L´Aprilia ha conquistato un nuovo punto iridato grazie ad Alvaro Bautista, che ha chiuso al quindicesimo posto. Più in difficoltà invece Marco Melandri, 18° con problemi al cambio per l´altra moto del team di Gresini.

Weekend da cancellare in fretta per Lucio Cecchinello: il suo team CWM LCR Honda ha registrato un doppio ritiro per le cadute di Cal Crutchlow e Jack Miller. Cercherà di riscattarsi nella prossima gara di casa.

Non mi sono dimenticato di Dani Pedrosa, ma è davvero un peccato vederlo subito protagonista di una brutta caduta al secondo giro: lo spagnolo ha sbagliato alla curva 3, è ripartito ultimo con il manubrio piegato e ha chiuso al 16° posto. Lui per primo si aspettava certo un rientro diverso.


Tra due settimane c´è la grande festa a cui non si può mancare: il Gran Premio d´Italia sullo splendido tracciato del Mugello, spesso teatro di gare meravigliose. Difficile fare pronostici: Lorenzo ci ha già vinto facendo delle grandi gare in passato; a Rossi il circuito piace moltissimo e ovviamente sarebbe bello tornare sul gradino più alto del podio davanti al suo pubblico; e le Ducati? Ormai la moto creata dall´ingegnere Dall´Igna ha dimostrato tutte le sue qualità e nei test fatti lì pochi giorni fa pare che le "Rosse" abbiano davvero volato. Festeggeremo la loro prima vittoria della stagione? Mah, di sicuro con una MotoGP così ci divertiremo molto.

Nicola Villani

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da puntocomshop a 639 euro oppure da Amazon a 728 euro.
Apple Iphone 8 Plus 64gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 757 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve