MONTECARLO AUTOMOBILE: arriva la Carlo Chiti Stradale 90

06 Dicembre 2014 0


Nel mondo delle supercar sta per arrivare la nuova creatura della Monte Carlo Automobile: è la "Carlo Chiti Stradale 90", l´ultimo ritrovato tecnologico della piccola casa costruttrice monegasca capitanata dall´ingegnere Fulvio Maria Ballabio.

Lo scorso weekend, in occasione di "Auto Expo - Auto classiche in esposizione", mostra di importanti vetture storiche organizzata dal Veteran Car Club Pistoia, è stata presentata la nuovissima supercar italo monegasca fortemente voluta dal Presidente Ballabio, che è un omaggio al grande ingegnere pistoiese Carlo Chiti che dopo aver militato a lungo in Ferrari e dopo aver dato vita all´ATS (Automobili Turismo e Sport) diede i natali nel 1983, proprio assieme a Ballabio, alla prima casa costruttrice monegasca: la Monte Carlo Automobile.

E proprio in occasione di quello che sarebbe stato il 90° compleanno dell´indimenticato  Carlo Chiti, Ballabio ha voluto rendergli omaggio presentando una nuova supercar stradale a lui dedicata.

L´ingegnere Ballabio è stato coadiuvato nella cerimonia di battesimo della nuova nata dal console del Principato di Monaco in Italia, il dottor Alessandro Giusti. Erano presenti anche il grande pilota Nanni Galli, protagonista di tante vittorie prestigiose con l´Alfa Romeo tra gli anni ´60 e ´70,  il presidente dell'Alfa Racing Club Ennio Mosca. Madrina d'eccezione la leggendaria Alfa Romeo 33 8v.


 La nuova "Carlo Chiti Stradale 90" è la naturale evoluzione del progetto "Quadrifuel" del 2010 e della successiva "Coda Lunga".

La "Quadrifuel" portò all´estremo il concetto di sfruttare le energie alternative prevedendo un motore Alfa Romeo V6 da 300 cv collegato ad un sistema di alimentazione con addirittura quattro tipi diversi di carburante (benzina, bioetanolo, gpl e metano) e quattro diversi serbatoi che erano collegati tra loro tramite centraline elettroniche che ne cambiavano il funzionamento ed il combustibile direttamente a bordo.


La linea estremamente slanciata della nuova vettura è il frutto di attenti studi aerodinamici ma anche di richiami fortemente voluti dall´ingegnere Ballabio al mondo Alfa Romeo: ad esempio le prese d´aria posteriori annegate nelle fiancate, che richiamano alla mente quelle dell´Alfa Romeo 33 da competizione di fine anni ´70.


Sulla vettura è stato montato un propulsore di origine Alfa Romeo derivato da quello della splendida coupè 8C. Inoltre la nuova supercar sarà dotata anche di un motore elettrico sull´asse anteriore curato dalla BAR Engineering in ossequio all´aspetto ecologico, tema fortemente sentito nel Principato.

L´interno è racing al 100%: cellula dell´abitacolo in carbonio, sedili sportivi super avvolgenti forniti dalla Sparco, cambio sequenziale e finestrini in plexiglass per garantire emozioni da corsa anche su strade aperte al normale traffico.


Nei prossimi due anni verranno realizzate versioni sia GT che Spyder, completamente in carbonio come tradizione della casa Monegasca dal 1989, ma non più di circa 20 esemplari, tutti numerati e destinati a finire nel garage di appassionati di supercar, con priorità rivolta ai clienti storici dei vari club Alfa Romeo di tutto il mondo. Avrà un prezzo a partire da 250.000 euro.

La presentazione della nuova supercar italo monegasca è stata anche l´occasione per illustrare i programmi sportivi della Monte Carlo Engineering, il reparto sportivo della MCA che l´anno prossimo intende affrontare la prestigiosa 24 ore di Le Mans con una Carlo Chiti da competizione con una motorizzazione bi-fuel curata dalla 4GAS di Massimiliano Sorghi, azienda leader in Italia per la costruzione ed installazione di impianti di alimentazione a Gpl e Metano.

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 409 euro oppure da Amazon a 520 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini