Land Rover parla della gamma del futuro

12 Settembre 2014 0


La presentazione del nuovo Discovery ha aperto le porte ad un ambizioso piano di espansione per Land Rover che per il futuro ha in serbo ancora molte sorprese. Al momento la situazione vede all'attivo i nuovi Range Rover e Range Rover Sport oltre alla versione estrema (SVR) di quest'ultimo e al Discovery Sport ma i marchi Discovery e Defender saranno oggetto delle evoluzioni future, espandendosi ognuno in una nuova famiglia di modelli a fianco della gamma Range Rover.

Le notizie arrivano direttamente da Gerry McGovern, direttore del design del marchio che ha svelato le tre famiglie di prodotti in un'intervista.

La gamma Range Rover diventerà (anzi lo è già con i nuovi modelli) quella di lusso e, a quanto pare, potrebbe prendere in prestito alcuni modelli della serie Discovery per trasformarli in nuovi "Range Rover". Dalla linea Discovery, partita con lo Sport che sostituirà il Freelander, arriverà invece la quinta generazione di Discovery già anticipato dal concept "Vision" mostrato al New York Auto Show.

Infine resta il Defender, l'off-road più "cattivo" e puro che manterrà il suo stile classico ma che potrebbe essere affiancato da nuove versioni oltre alla passo corto e passo lungo. Resta da capire quali altre versioni di Defender potremo vedere in futuro, forse un modello più compatto che abbassi l'asticella d'ingresso con un prezzo inferiore ai 25.000EUR? O magari l'elettrica vista a Ginevra?

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 567 euro oppure da Amazon a 739 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti