Kia Soul EV: Le prime impressioni di guida di HDmotori.it

27 Maggio 2014 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Non capita spesso di essere alla guida di un pezzo di futuro, di qualcosa che tutti intorno a te si girano a guardare. A noi è successo, poche ore fa, perché Kia ci ha messo a disposizione un modello che arriverà solo a fine anno e che sarà commercializzato nell´anno dell´Expo (il 2015, se fino a ieri avete vissuto su Giove).


Si tratta della nuova Kia Soul EV, derivazione completamente elettrica della Kia Soul seconda generazione vista per la prima volta in Sicilia nel corso della presentazione alla stampa italiana.


Kia Soul EV è un mezzo totalmente elettrico, che ci consente di entrare in quelle zone delle grandi città inizialmente pensate soltanto per il carico-e-scarico degli operatori commerciali, o per la passeggiata con il gelato della domenica. Questa Kia Soul EV entra infatti nell´Area C milanese, e più in generale supera tutti quegli sbarramenti di traffico limitato.


Perché? Sostanzialmente perché nell´aria non emetta nemmeno un milligrammo di CO2, grazie al propulsore elettrico da 81.4 kW. A disposizione abbiamo un pacco batteria da 27 kWh agli ioni di litio, e soprattutto in termini di prestazione possiamo contare su 285 Nm di coppia sempre disponibili, un´accelerazione da zero a cento in meno di 12 secondi, e una velocità massima di 145 chilometri orari. Sono numeri che ci fanno subito capire la destinazione di utilizzo della Kia Soul EV: non più un veicolo relegato a un´autonomia ridicola, ma una vera e propria auto da usare per gli spostamenti urbani ed extraurbani.


La ricarica? Grazie al cavo disposto nel bagagliaio della vettura, Kia Soul EV si può ricaricare in tempi diversi a seconda della quantità di energia disponibile: se userete una presa da 120V (se la trovate in Italia, fatecelo sapere!) impiegherete circa 24 ore per la ricarica completa, se userete una presa da 240V impiegherete 5-6 ore, se troverete un SuperCharger da 100 kW, allora il vostro pit stop sarà di soli 25 minuti.


Niente male, quindi, soprattutto perché difficilmente andrete a ricaricare da zero l´intero pacco batterie. A livello di design, Kia Soul EV si differenzia dalla Kia Soul seconda generazione per alcuni particolari: in generale, la colorazione in doppia nuance con tonalità tipicamente Eco (l´abbinamento bianco-azzurrino) ci fa intendere la particolarità della vettura che stiamo provando, e a contribuire allo stupore fin dalla prima occhiata pensano pure cerchioni e pneumatici.


I primi hanno un disegno particolare, i secondi hanno un basso coefficiente di rotolamento, e tutto è costruito ad hoc per rendere ancora più efficienti i consumi. Già, ma quanta strada possiamo fare con questa Kia Soul EV? Il produttore dichiara un´autonomia fino a 200 chilometri. Negli oltre 50 passati alla guida di Kia Soul EV, possiamo dire che non si tratta di un numero buttato lì a casaccio, perché con una serie di accorgimenti che non inficiano la driving experience, possiamo davvero ottimizzare il consumo di energia.


Per esempio, possiamo scegliere il rinfrescamento o riscaldamento dei sedili (anche posteriori) al posto della climatizzazione canonica, che sfrutta anche la modalità Driver Only per tutte le volte in cui a bordo avremo soltanto un occupante. Al centro della plancia di Kia Soul EV prende posto un enorme display touchscreen capacitivo, che non solo ci fa accedere all´infotainment e al navigatore, ma anche a tutte le informazioni utili sul consumo della vettura e su come ottimizzare la carica residura della nostra batteria.


Abbiamo sempre un grafico che ci restituisce l´area che riusciremo a raggiungere con la carica residua, in guida ECO o in guida normale. In più, per annullare l´ansia da autonomia, avremo sempre una ricerca automatica e immediata dei punti di ricarica più vicini a noi. Al vaglio dei tecnici Kia c´è anche la possibilità di gestire in remoto la pianificazione della ricarica e quella della climatizzazione, che per il momento si possono programmare esclusivamente dal menù preposto sul sistema centrale.


Nel quadro strumenti, a OLED, il driver troverà tutte le informazioni utili per quanto riguarda la velocità, la potenza utilizzata, la guida ECO, e anche la ricarica in corso. Per la ricarica in corso abbiamo due modalità di guida: con la D, il freno motore è poco accentuato e la ricarica non è abbondante; con la modalità B, invece, abbiamo un freno motore molto più carico, che si manifesta in maniera prepotente già in fase di rilascio dell´acceleratore.


In città, dopo l´uso di un pomeriggio intero, possiamo concludere che sarà da preferire un utilizzo in B per rigenerare al meglio la ricarica, operazione ovviamente possibile anche nelle prime fasi della frenata. Le prestazioni di Kia Soul EV ci sono eccome, tanto che basta escludere la modalità ECO per iniziare a correre in scioltezza (ma comunque in sicurezza) per le vie della città.


La maneggevolezza è data dallo sterzo abbastanza diretto, e il comfort di guida passa dalle sospensioni che non ci fanno affondare sul pavè o nelle buche cittadine. A bordo si sta comodi anche in cinque, e l´abitabilità non è stata inficiata dalla posizione delle batterie, che non tolgono litri ai passeggeri.


Per la plancia della Kia Soul EV, il produttore coreano sceglie un´alternanza di elementi lucidi e opachi, in un clima futuristico che passa dagli elementi tondeggianti e dalle plastiche non certo economiche in 3D.


In attesa di capire il prezzo di questo Kia Soul EV (leggendo su internet si può dedurre un prezzo compreso fra i 32.000 e i 38.000 euro, ma è tutto da confermare), noi non vediamo l´ora di provarla per un test drive completo, soprattutto volto a capire come questo modello si adatterebbe alla nostra guida quotidiana in termini di costi di ricarica e di gestione.


Certo è che con la garanzia di sette anni/150.000 chilometri disponibile anche su Kia Soul EV, avremo qualcosa in meno a cui pensare!


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO