Top Gear e il caso Zenvo ST1: l'incendio e il video della puntata

22 Febbraio 2014 0


Sembra che quei mattacchioni di Top Gear ne abbiano combinata un'altra delle loro. Tempo fa erano stati "bannati" dalla guida in Francia e ora tornano protagonisti con il caso Zenvo ST1, la supercar danese provata nel terzo episodio della ventunesima stagione. Ma andiamo con ordine e partiamo dalle caratteristiche.

La Zenvo ST1, che sarà presente al salone di Ginevra, è un'auto che nella sua ultima incarnazione monta un motore V8 da 7 litri, 1104 cavalli e 1430 Nm di coppia massima. Un modello da 15 esemplari che pesa 1.600 chilogrammi, raggiunge i 375 km/h di velocità e si mangia lo 0.100 in 2.6 secondi. Insomma, una bestia sulla carta che, giunta alla prova di Top Gear, si è dimostrata scadente, scatenando un caso mediatico e una diatriba tra i giornalisti dello show e il produttore.


Il rimprovero di Zenvo è infatti una recensione da parte di Jeremy Clarkson un po' troppo dura, il tutto in un contesto dove durante la prima prova la frizione ha iniziato a fumare e, dopo le riparazioni del produttore, l'auto ha preso fuoco. Inoltre, messa nelle mani di Stig, l'auto è stata protagonista di un giro più lento di una Ford ST sull'asciutto: confrontandola a parità di condizioni meteo, si è dimostrata più lenta di una BMW M5.

Un dato sicuramente non lusinghiero (la prova è stata effettuata in modalità Race senza controllo di trazione quindi) per un'auto così potente da 600.000 sterline (quasi 727.000EUR, Jeremy si è sbagliato e ha detto 800.000 £), specie se sommato ad un pesante telaio in acciaio e a problemi come la condensa nei fari. Insomma, al giorno d'oggi il cliente non concepisce la condensa nei fari neanche nelle utilitarie - ricordo diversi anni fa il problema con una C3 fortunatamente risolto in garanzia ndr - figuriamoci su una supercar!

Zenvo ha voluto rispondere agli autori con il comunicato che trovate a fondo articolo e di cui vi evidenziamo i punti principali. Il produttore puntualizza infatti che il problema dell'incendio è stato causato da un'intercooler di terze parti difettoso che, nonostante il difetto di fabbrica, ha resistito per più di un'ora di drifting e guida veloce e 50 litri di carburante consumati.

Inoltre Zenvo si lamenta del fatto che nella trasmissione non siano stati menzionati i risultati ottenuti durante le prove: la velocità massima raggiunta sul circuito di prova negli ultimi tempi, 304 km/h limitata dalla lunghezza del tracciato, e il test di accelerazione da 2.69 secondi.

Fin qui possiamo anche concordare con il produttore ma il prossimo punto è quello che ci lascia più dubbiosi: Zenvo afferma che al posto di presentare i risultati sopra-citati, Top Gear ha mandato in onda il giro di Stig effettuato in un giorno dove "per via della pioggia e della temperature in UK è stata sconsigliata la guida (???) e con l'acqua sull'asfalto che ha ridotto la trazione delle ruote posteriori". Insomma, secondo Zenvo i test non hanno permesso di esprimere il vero potenziale dell'auto in condizioni di asciutto.

Tutto vero probabilmente, ma non si può non considerare che sul bagnato una BMW M5 da svariate centinaia di migliaia di euro in meno si è comportata meglio a parità di pilota! E si, un'auto sul bagnato abbassa sicuramente i tempi, ma se nasce come "hyper-car" nonostante condizioni non ottimali le prestazioni dovranno essere almeno "super"...

Zenvo Press Statement:

"The Stigs supercar´ at the Top Gear show.

After being named `The Stig´s supercar´ and credited for staggering performance in Top Gear Magazine in 2010, the car faced problems in its appearance at the Top Gear TV show. The car however, also achieved good results during the tests.

In the first visit, the clutch of the car burned out after an hour of extreme drifting by Top Gear drivers. In the second visit, a faulty intercooler fan caught fire after more than one hour of intensive high speed testing and 50 liters of fuel consumed. The source of the fire, has been traced back to a defect in the fan delivered by an acknowledged automotive supplier. After this incident, Zenvo Automotive is conducting thorough testing of all fans before mounting them in the cars.

Two unofficial tests were conducted by Top Gear during filming.

First, limited by the length of the straight line section of the track, the car reached 304 km/h (189 mph). This was the highest speed measured on the Top Gear test track in recent times.

Second, Top Gear clocked the 0-100 km/h (0-62 mph) acceleration time at 2.69 seconds on a damp tarmac.

These results did not air on the show.

Instead Top Gear presented a lap time with the Stig conducted on a day when driving was not recommended in many parts of Britain due to low temperature and extreme rain. The weather conditions and the amount of water on the track severely reduced the traction on the car´s 345/30 ZR20 rear tires resulting in a lap time that does not reflect the true potential of the car in dry conditions.

Zenvo Automotive is looking forward to making a more realistic lap time in dry weather conditions.

The Zenvo ST1 has a listed price of 660.000£, not 800.000£ as was stated in the show."

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 640 euro oppure da Amazon a 729 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini