Renault Twingo: foto e caratteristiche della citycar francese tutta nuova

14 Febbraio 2014 0


Vent'anni dopo il lancio dell'iconica prima generazione di Twingo (soprannominata "la ranocchia"), Renault svela la Nuova versione sviluppata partendo da un foglio bianco.

La Nuova Twingo, ispirata all'eredita della Twingo del '92 e della R5, viene proposta come una citycar "agile, innovativa e divertente". L'innovazione è il concetto chiave nel realizzare il progetto di questo nuovo modello, infatti per unire i requisiti fondamentali di un'auto cittadina (ovvero agilità, compattezza ma anche ampia abitabilità interna) Renault ha optato per un'architettura a motore posteriore. Questa soluzione è stata possibile grazie alle sinergie con il gruppo Daimler che sfrutta la medesima piattaforma per le nuove Smart 2 e 4 posti; infatti con un accordo risalente al 2010 i due marchi si sono impegnati in una collaborazione strategica al fine di contenere i costi di produzione.


L'architettura a motore e trazione posteriore concede alla Nuova Twingo (e presumibilmente anche alle sorelle Smart) notevoli vantaggi in termini di maneggevolezza e abitabilità interna. Liberando l'avantreno dagli ingombri meccanici questa soluzione permette di posizionare le ruote agli estremi della carrozzeria offrendo un ottimo raggio di sterzata ed un passo record per la categoria; Inoltre il cofano molto corto permette di sfruttare meglio lo spazio interno.


Esteticamente la Nuova Renault Twingo si fa riconoscere per la personalità simpatica del frontale, che riprende i tratti della gamma di casa Renault, con logo in bella vista, ma non si differenzia troppo dalla precedente versione. E' infatti ancora dotata di ampi proiettori principali affiancati da luci diurne tonde, in questo caso a LED, che richiamano (forse anche troppo palesemente) le precedenti Twingo. Posteriormente invece si può notare una soluzione che ultimamente sembra essere molto in voga: un ampio portellone vetrato che sembra tutt'uno con i gruppi ottici (vedi VW Up e Skoda Rapid Spaceback). Lateralmente però, come abbiamo già accennato nell'anteprima, la somiglianza con la citycar del Lingotto è innegabile, anche se la Twingo offre per la prima volta nella storia la versatilità delle 5 porte (quelle posteriori con maniglia nascosta), l'andamento del tetto e la silhouette (almeno in foto) sembrano quasi coincidere con quelli della Fiat 500. Ci viene maliziosamente da pensare che i designer nel realizzare i primi bozzetti partendo da un foglio completamente bianco, abbiano casualmente dimenticato una foto della piccola torinese sul piano di lavoro.


Quattro le tinte proposte (Blu Shopping, Bianco Dream, Giallo Race e Rosso Passion) coordinabili a varie colorazioni disponibili per gli elementi decorativi, tra cui specchietti retrovisori, protezioni laterali e adesivi, con cui personalizzare a puntino la propria Renault Twingo.

Gli interni saranno svelati il 4 Marzo al Salone di Ginevra, dove l'auto farà il suo debutto ufficiale in pubblico.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 683 euro oppure da Amazon a 779 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2