Volkswagen Polo: video anteprima e caratteristiche del restyling in arrivo a Ginevra

29 Gennaio 2014 0


La VW Polo, giunta ormai al quinto anno di carriera si rinnova; ma i più distratti forse non se ne accorgeranno nemmeno, o magari la confonderanno per una Golf.

Infatti, come il costruttore tedesco ci ha ormai abituati, le modifiche estetiche della Polo restyling sono marginali ma concrete, con aggiornamenti per paraurti, mascherina e prese d'aria che si adeguano a quanto già visto su Golf 7, con griglia inferiore di dimensioni generose che ospita i rinnovati fendinebbia ed è attraversata da una modanatura cromata. Posteriormente invece è quasi impossibile distinguere il restyling,  che si differenzia solo nell'alloggiamento della targa e nel disegno interno dei fanali. Negli interni si rinnovano la strumentazione, il volante e la console centrale, prendendo ispirazione da quelli della Golf.


Le novità sostanziali sono sotto pelle, dove debuttano nuove tecnologie e sistemi di sicurezza inediti per il segmento, e soprattutto nuove motorizzazioni. Tra le varie dotazioni tecnologiche spiccano l´Automatic Post-Collision Braking System (di serie) che mantiene frenata la vettura in caso di incidente per minimizzare i danni dovuti a ulteriori impatti, il cruise control adattivo ed il sistema di infotainment con schermo multi-touch, sensore di prossimità e tecnologia MirrorLink per interagire con app sul telefono. Prima nella sua categoria la Volkswagen Polo restyling potrà anche essere dotata di innovativi Fari Full-LED e dei sistemi di assistenza alla guida Front Assist con City Emergency Braking e Driver Alert System.


Anche per quanto riguarda la tecnica le novità sono molte ed interessanti, in primis nuovi motori omologati Euro 6 che vantano un efficienza migliore del 21% rispetto ai precedenti. La gamma di propulsori offerti per la nuova Polo è quindi composta per quanto riguarda i benzina: dal mille tre cilindri MPI aspirato da 60 e 75 CV, dal 1.2 TSI da 90 e 110 CV, e dal 1.4 TSI proposto nella versione BlueGT con 150 CV (+10 dall'attuale) e sistema di disattivazione di due cilindri ACT, ma anche nella sportiva GTI con 192 CV (+ 12). Inoltre VW introdurrà dal terzo trimestre 2014 la Polo 1.0 TSI BlueMotion dotata di un inedito motore mille tre cilindri turbo da 90 CV, con consumi limitati a soli 4,1 l/100 km ed emissioni di 94 g/km di CO2. Sul fronte dei diesel il colosso di Wolfsburg debutta con un 1.4 TDI tre cilindri che sostituisce le precedenti unità 1.2 e 1.6, e sarà disponibile con 75 o 90 CV (successivamente anche con 105 CV); il 1.4 TDI 75 CV si rivela il più parco ed efficiente della gamma con consumi di soli 3.2 litri per 100 km. Nella meccanica la Polo restyling guadagna sospensioni regolabili Sport Select con ammortizzatori a controllo elettronico, ed un nuovo servosterzo elettromeccanico che permette maggiore efficienza ma anche un controllo più preciso.


Esposta al prossimo Salone di Ginevra insieme alla nuova Polo R Integrale da 250CV, la Polo Restyling sarà in commercio dalla primavera 2014 nei classici allestimenti Trendline, Comfortline, Highline; e più avanti anche in versione Cross.


Vi proponiamo di seguito i video della Polo Restyling, in cui si notano i dettagli estetici che caratterizzano il nuovo modello; in particolare saltano all'occhio i nuovi Fari Full-Led che rappresentano un'innovazione non indifferente per una "semplice" utilitaria di segmento B.





0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani