Alfa Romeo Giulietta GTA: motore della 4C ma potenziato

25 Ottobre 2013 0

Vi ricordate l'Alfa Romeo 4C al Nurburgring? Ci aveva lasciati soddisfatti e divertiti. Bene, ora prendete il motore della 4C stessa e mettetelo per un momento da parte.
Poi pensate alla "vecchiotta" Alfa 147 GTA: qualcuno di voi si ricorderà sicuramente alle sue linee aggressive e estreme, con un motore che l'ha fatta diventare un auto per pochi, sia per il prezzo che per le prestazioni spinte.

Ci seguite? Bene, ora guardate al parco macchine Alfa di questi anni e trovate le differenze: cosa manca?


La risposta è, appunto, GTA. C'è bisogno di unire la famosa sigla sportiva a un modello ben definito: la Giulietta. Allora ecco che i tecnici Alfa Romeo concepiranno la nuova generazione di Giulietta GTA. Avevate messo da parte il motore della 4C. Tiratelo fuori dallo stanzino e metteteci mano per potenziarlo e aumentarne i 240 cavalli di base.

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Principio della termodinamica che calza a pennello: sicuramente il motore della 4C non sarà così brillante perché la Giulietta pesa molto di più ma sicuramente gli ingegneri sapranno come lavorarci sopra per creare un sound perfetto e delle prestazioni, se non da 4C, da racing-per-tutti-i-giorni.


Dopo i lievi lifting della Giulietta al salone di Francoforte siamo sicuri che questa idea o concept potrà rivelarsi quanto mai interessante; evocativa già solo la sigla che ricorda i bei mezzi di Casa Alfa e delle Corse, siamo certi che non verremo delusi.

Tempi previsti per questa Giulietta GTA? 2014.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2