Zenvo ST1 test nel circuito di Monza

02 Luglio 2013 0

Il Circuito di Monza ha visto sul suo asfalto una delle vetture più veloci al mondo: la danese Zenvo ST1. In coda all'articolo potrete ascoltare il sound del V8 di 7 litri che ruggisce...e mai come in questo caso questo termine ci sembra più azzeccato.

Uscita nel 2008 la Zenvo ST1 può vantare qualcosa come 1.104 CV (823 kW) e 1.430 Nm (1.054 lb-ft) e con un cambio a sei marce che trasmette la potenza alle ruote posteriori riesce a raggiungere i 100 km/h in meno di tre secondi. La velocità massima però, purtroppo, è autolimitata solo a 375 km/h...

Per quanto riguarda il design, da alcune angolazioni sembra di vedere una Maserati, mentre da lontano possiamo "scambiarla" per una comunissima Audi R8. Ma tutto questo solo per uno sguardo molto poco attento perchè la SuperCar danese ha uno stile tutto suo e unico, capace di piacere un po' in tutto il mondo. Infatti ne sono stati prodotti ben 3 (si, proprio tre...) esemplari per l'America, con qualche cavallo in più (1.250 cv e 1.500 Nm di coppia massima) giusto per gradire

Non è tanto il prezzo superiore al milione di dollari ad essere un problema quanto la "tiratura limitata" a 15 esemplari che non ci permetterà di poter avere una Zenvo ST1 parcheggiata sotto casa...

Mentre finiamo di scrivere questo articolo abbiamo messo in sottofondo e a ripetizione il video (che potete trovare qui sotto) con il "rumore" dell'auto: siamo pronti a scommettere che lo guarderete e ascolterete almeno un paio di volte anche voi.

Fonti e dettagli su www.zenvoautomotive.com


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani